San Giorgio a Cremano, Napoli, Italy

Una nuova Cura per il Glaucoma - Il Laser Micropulsato

Una nuova terapia : la Ciclofotocoagulazione trattamento non invasivo del glaucoma

Il Glaucoma è una malattia grave caratterizzata da un aumento della pressione oculare che, pur non dando sintomi immediati avvertibili dal paziente, provoca con l’andare del tempo un costante danno del campo visivo.
Nel passato veniva talvolta chiamato anche il “ladro silenzioso della vista” proprio perché nelle prime fasi i sintomi sono assolutamente inavvertibili dal paziente, ma quando ormai la malattia è in stadio avanzatissimo il restringimento del campo visivo è tale che il paziente può perdere la vista.

Il glaucoma è la neuropatia ottica più diffusa, la seconda causa più comune di perdita della vista e la causa più frequente di perdita della vista evitabile. Per fortuna, la tecnologia è in continua evoluzione ed oggi abbiamo una nuova arma per gestire questa patologia. Il glaucoma è una malattia cronica che deve essere gestita nel tempo, valutando per ogni caso la terapia più adatta.
I farmaci topici contro il glaucoma sono il trattamento di prima linea per la riduzione della IOP.

Il laser micropulsato è un trattamento non chirurgico, non invasivo per il glaucoma con impiego di una tecnologia nuova.

Questa nuova tecnologia prende il nome di Ciclofotocoagulazione Laser MP3 e rappresenta una svolta nel trattemento e cura del glaucoma.
L'obiettivo di questa terapia è la riduzione della pressione oculare.

E' indicata nei seguenti casi :

  • occhi in cui la pressione endooculare non può essere controllata mediante terapia medica massimale
  • terapia laser tradizionale (iridotomia o laser trabeculoplastica) e chirurgia incisionale
  • casi in cui la terapia laser o chirurgica non può essere eseguita o potrebbe fallire.

La MTC (Micropulse Transcleral Cyclophotocoagulation) viene eseguita con un laser specifico per questo tipo di trattamento: il laser micropulsato Iridex Ciclo G6. eroga per via transclerale energia laser MicroPulse a 810 nm diretta ai processi ciliari per il trattamento del glaucoma. Il dispositivo MicroPulse P3 è dotato di una punta della fibra ottica di 600 µm di diametro che fuoriesce di 0,4 mm dal manipolo, il quale consente il posizionamento preciso della punta della fibra ottica 3 mm posteriormente al limbo.

FUNZIONAMETO DEL LASER MICROPULSATO IRIDEX CICLO G6

Laser Micropulsato trattamento laser del glaucoma

L’energia luminosa viene trasmessa direttamente al bulbo oculare tramite una fibra ottica che termina in un puntale che viene posizionato a contatto con la superficie oculare. La tecnica a contatto possiede numerosi vantaggi rispetto a quella non a contatto. La ridotta dispersione di luce e la maggiore trasmissione sclerale permette l'utilizzo di dosi di energie significativamente minori. L'utilizzo di sonde manuali, progettate appositamente, aumenta la precisione, consentendo una facile localizzazione dello spot e evitando i movimenti oculari

"La modalità MicroPulse applica il raggio laser in modalità di ciclo “on” e “off”. Ciò significa che un laser ad onda continua viene interrotto in una sequenza di impulsi multipli, ripetitivi, brevi seguiti da periodi di riposo più lunghi che impediscono l’accumulo di calore nel tessuto e riducono la produzione acquosa o migliorano il deflusso acquoso senza danneggiare i tessuti mirati. MP-TSCPC con il dispositivo per il glaucoma MicroPulse P3 (Iridex) è un intervento non invasivo e ben tollerato, che dimostra un soddisfacente profilo di efficacia e sicurezza. Il raggio laser non continuo da 810 nm viene erogato su 360 ° lungo il limbus, escludendo i siti aa ore 3 e 9, proteggendo le strutture neurovascolari ciliari. Il processo richiede anestesia locale o sedazione endovenosa e può essere eseguito bilateralmente in tre minuti per ciascun occhio. Rispetto alle tradizionali procedure ciclodestruttive, MP-TSCPC con la sonda MP3 produce meno infiammazione e dolore postoperatorio, riduce al minimo il sanguinamento e riduce i rischi di infezione postoperatoria."

EFFICACIA DEL TRATTAMENTO

MP-TSCPC funziona bene anche in casi difficili, come illustrato nella letteratura pubblicata. In una serie di casi prospettici di 40 occhi trattati con MP-TSCPC, la IOP media è stata ridotta da 39,3 mm Hg al basale a 26,2 mm Hg a 18 mesi senza ipotonia o perdita di BCVA. 8 Altri dati recentemente riportati mostrano che i pazienti presentano una riduzione del 30% della IOP e una riduzione del 27% del carico di farmaci. La nostra esperienza conferma ottimi risultati nella riduzione stabile della IOP.

VANTAGGI DEL LASER MICROPULSATO PER LA CURA DEL GLAUCOMA

Ci fornisce una soluzione ripetibile e non demolitiva per gestire la pressione oculare non compensata dai farmaci. Il basso tasso di complicanze ed i risultati ottenuti consentono di eseguire efficacemente il laser micropulsato in qualsiasi stadio della malattia, indipendentemente dal numero di interventi chirurgici precedenti potendo ripetere il trattamento tutte le volte che è necessario.

CONCLUSIONE

Oggi, con un’abbondanza di opzioni di trattamento, è possibile controllare con successo il glaucoma senza diminuire la qualità della vita del paziente o le prospettive per il trattamento futuro.

Oculistica e ricerca
la Gepos in uno studio contro la resistenza antibiotica

L’Oculistica della Casa di Cura Gepos, guidata dal dottor Giorgio Cusati , prescelta come compartecipante di uno studio multicentrico, ha ottenuto risultati positivi. Lo studio clinico mirava a indagare l’efficacia di una terapia post operatoria per la cataratta che non si basasse sulla somministrazione di colliri antibiotici di sintesi, in maniera tale da evitare l’eventuale sviluppo di ceppi resistenti.

Il dottor Giorgio Cusati e la sua equipe, selezionati in base all’altissimo numero annuale di interventi eseguiti presso la Casa di Cura telesina, hanno così utilizzato sui pazienti un collirio a base di ossigeno attivo.

Il farmaco, privo di antibiotici di sintesi, si è dimostrato efficace nel ridurre la carica batterica del sacco congiuntivale a valori bassissimi, per cui sicuri per la chirurgia, paragonabili a quelli ottenuti con la somministrazione del farmaco tradizionale.

“Dai risultati restituiti dallo studio, possiamo affermare di essere stati in grado di effettuare una terapia preoperatoria efficace. Contemporaneamente, abbiamo evitato la diffusione di ceppi resistenti. Una riuscita che ci incoraggia nel proseguire la strada non solo della prevenzione e della cura per il paziente: vogliamo portare avanti lo studio di terapie innovative per migliorarne ulteriormente il percorso. Siamo tra i centri che effettuano, proporzionalmente alle nostre dimensioni, tra i numeri più elevati di interventi chirurgi. Un bacino di studio ampio e un motivo di orgoglio per i risultati che riusciamo a garantire”.

Giorgio Cusati è iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Benevento dal 1997. E’ membro della Società Oftalmologica Italiana dal 1993. Fa parte dell’ American Academy of Ophthalmology dal 2002. E’ componente della Sitrac (Società Italiana Trapianto di Cornea) dal 2000, della Sicsso (Società Italiana Cellule Staminali e Superficie Oculare) dal 2007. E’ iscritto all’Rscrs (European Society Cataract and Refractive Surgery) dal 2000 e all’ Ascrs (American Society Cataract and Refractive Surgery) dal 2003.

Cataratta Cusati Ricerca

Chirurgia della Cataratta
Centro di Eccellenza

Il Dott. Giorgio Cusati, ha partecipato allo studio clinico multicentrico come : Sperimentatore Principale allo Studio Clinico Multicentrico ‘ELOOM’ sulla Profilassi Operatoria della Cataratta .

E' stato inserito fra i 20 centri sperimentali italiani del gruppo di studio ELOOM (Efficacia dell'olio liposomiale ozonizzato sulla flora microbica oculare prima dell'intervento di cataratta).

Un'ulteriore attestato della continua ricerca e attenzione alle nuove terapie che conferma Giorgio Cusati fra le eccellenze a livello nazionale per la chirurgia di cataratta.

Richiedi il tuo Consulto Gratuito per il Glaucoma con laser micropulsato