Ipermetropia

L’ipermetropia è un altro disturbo visivo che può colpire anche il bambino.

 

Si parla d’ipermetropia quando i raggi luminosi provenienti da lontano si focalizzano dopo la retina.

 

 L’ipermetrope adulto vede male gli oggetti distanti e maggiormente male quelli vicini, a differenza dei bambini ipermetropi che possono vedere bene sia da lontano che da vicino! Una lieve ipermetropia è fisiologica, serve a compensare l'allungamento del bulbo con la crescita, se i bambini non fossero leggermente ipermetropi, sarebbero tutti miopi da grandi. Quindi una lieve ipermetropia non va corretta!

 

Il bambino avrà difficoltà non solo a leggere ma anche ad apprendere!

 

I malesseri che possono insorgere a seguito di un’ipermetropia sono il bruciore agli occhi, accompagnato da dolori e rossore sempre dell’organo visivo. Da non sottovalutare nemmeno il mal di testa, la nausea e il nervosismo. Se individuata in tempo, è possibile correggere il disturbo per continuare ad avere una buona vista.

 

La capacità dell’occhio ipermetrope di compensare il suo difetto automaticamente causa spesso una tardiva diagnosi che, soprattutto in età pediatrica, è spesso causa di strabismo e ambliopia.