Le tecniche laser

Per la correzione dei difetti visivi, per evitare l’uso di occhiali e lenti a contatto, si utilizza la chirurgia refrattiva. L'intervento non necessita di degenza. L'anestesia è locale e avviene mediante somministrazione di un collirio anestetico. Il paziente viene fatto sdraiare sul lettino, sotto il microscopio operatorio. Si usa un divaricatore per tenere  ferme ed aperte le palpebre per impedirne la chiusura durante il trattamento. Il laser, a quel punto, dopo una accurata preparazione da parte del chirurgo, modellerà la cornea in relazione al difetto visivo.

 

 Le tecniche chirurgiche utilizzate nella chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri sono: PRK, LASIK o, con il FEMTOLASER-FEMTOLASIK, l’ultima avanguardia in chirurgia oculare. Per maggiori informazioni clicca su chirurgia refrattiva.

VIA LA CATARATTA E GLI OCCHIALI, CON UN SOLO INTERVENTO